HUG Blog

Ecco di che cosa si è parlato al secondo incontro HUGMIL

Home > Ecco di che cosa si è parlato al secondo incontro HUGMIL

Il 15 dicembre, presso Zona K (Via Spalato 11, quartiere Isola) a Milano, si è tenuta la seconda edizione di HUGMIL. Nel corso dell’evento sono intervenuti Marco Chieppe, Customer Success Manager di HubSpot, che ha presentato le ultime novità HubSpot presentate a INBOUND 2016, e Marco Cabboi, Team Leader di WAM Italia, che si è invece soffermato sull’inbound marketing applicato al settore Travel & Tourism. Ecco il riassunto della serata!

Dopo l’introduzione di Anna Giampaolo, Office Manager di WAM Italia, Marco Chieppe ha preso la parola per illustrare tutte le novità che HubSpot ha presentato nel corso di INBOUND 2016, l’evento di inbound marketing più importante al mondo che si è tenuto lo scorso 8-11 novembre a Boston.

Le nuove funzionalità di HubSpot

1 - Content Strategy Tool: l’importante non è creare contenuto, ma è creare un buon contenuto. Con la Content Strategy Tool di HubSpot puoi identificare le tematiche migliori su cui scrivere, in modo da elaborare una strategia efficace in grado di attrarre visitatori.

2 - AMP (Accelerated Mobile Page): è un’integrazione che consente un caricamento più veloce sui dispositivi mobile. Grazie a AMP, è possibile ridurre il numero degli abbandoni e favorire il posizionamento SEO della pagina su mobile. 

3 - LeadFlows: per captare, monitorare e convertire contatti in opportunità di vendita, HubSpot ha creato pop up non invadenti grazie ai quali è possibile proporre contenuti in linea con l’argomento della pagina su cui appaiono e che l’utente sta visualizzando.

4 - Marketing Free, Marketing Starter e HubSpot CRM: Marketing Free rappresenta un grosso cambiamento per HubSpot. Ora il marketing si allinea al CRM e può essere gestito in modo gratuito per alcune funzioni.

5 - Workflows: è stata introdotta una nuova visualizzazione dei workflow. Ora la tool è più intuitiva e facile da usare: il workflow si può vedere in un solo colpo d’occhio e i singoli passaggi possono essere ottimizzati molto più rapidamente.

Marco Chieppe

 

Inbound marketing applicato al settore Travel & Tourism: i casi concreti di Charme&Adventure e di AR Hotels & Resorts

Successivamente, Marco Cabboi ha parlato di come una strategia di inbound marketing può essere applicata al settore Travel & Tourism.

Il Digital Tourist Journey si compone di 5 fasi: Dreaming, Deciding, Planning, Booking, Experiencing e Share. Il viaggiatore utilizza Internet in ogni fase di questo percorso, dallo stage iniziale, in cui effettua ricerche per stabilire quale sarà la meta del suo prossimo viaggio, fino alla fine della vacanza, quando condivide le foto della sua esperienza sui social. Ecco perché l’inbound marketing è così efficace per un’azienda attiva nel settore del turismo.

Per dimostrarlo, Marco Cabboi ha portato l’esempio di Charme&Adventure, un’agenzia italiana specializzata in viaggi di lusso, il cui obiettivo principale era quello di aumentare la propria visibilità online soprattutto nei mercati UK e US.

Per ottenere questo risultato, è stata applicata una strategia inbound composta da:

  • elaborazione buyer persona, ovvero i profili dei clienti ideali di un’azienda creati partendo da interviste e sondaggi effettuati presso i clienti esistenti.
  • elaborazione Content Calendar, il calendario editoriale tramite il quale viene pianificata la data di pubblicazione dei blog post.
  • Keyword Research: la ricerca delle parole chiave più cercate dagli utenti in riferimento a un determinato argomento.
  • Blog Posting: la creazione e la pubblicazione di blog post che siano interessanti per il buyer persona di riferimento.
  • Social Sharing: la condivisione di contenuti attraverso i canali social.

Marco Cabboi

Dopo 6 mesi, grazie all’applicazione di questa strategia, Charme&Adventure è riuscita a raggiungere il suo obiettivo, ottenendo una maggiore visibilità online in UK e US. Inoltre, in seguito al social sharing, è stato possibile aumentare in modo significativo i lead.

Marco Cabboi ha concluso il suo intervento parlando di AR Hotels & Resorts, una catena alberghiera con sede in Spagna che è riuscita ad aumentare il traffico al proprio sito web e a incrementare i lead grazie ad un piano di inbound marketing comprensivo di ebook mirati ai buyer persona di riferimento.

Se non vuoi perdere gli ultimi aggiornamenti dal mondo HubSpot e Inbound iscriviti alla newsletter.

Il prossimo appuntamento è per marzo 2017 con il terzo incontro HUGMIL! Ti aspettiamo!


 

Il prossimo evento


Se vuoi scoprire come applicare correttamente la strategia di Inbound Marketing al settore del Real Estate, partecipa al prossimo HUGMIL.