HUG Blog

INBOUND 2016: tutte le novità

Home > INBOUND 2016: tutte le novità

Siamo stati all’evento più importante a livello mondiale dedicato all’inbound marketing, INBOUND 2016: ne parleremo in modo approfondito ad HUG Milano, che si terrà il 15 dicembre. Nel frattempo, ti raccontiamo quello che è successo.


 

19.000 esperti di marketing e professionisti del campo IT provenienti da 92 diversi Paesi, oltre 200 relatori e tanti ospiti speciali, insieme per 5 giorni di dibattito, confronto e approfondimento: sono questi i numeri di INBOUND 2016, l’evento mondiale più importante dedicato all’inbound marketing che si è tenuto a Boston dall’8 all’11 novembre 2016.

Noi eravamo lì, e in questo articolo ti racconteremo tutte le ultime novità sul marketing digitale, sulle più recenti tecnologie, sulle tendenze per il 2017 e su tutti i cambiamenti che si possono applicare all’inbound.

 

INBOUND2016_1.jpeg

 

Gary Vaynerchuk, CEO di VaynerMedia, una delle agenzie digitali più innovative al mondo, ha aperto i lavori di quest'anno. È lui è il metro di misura del clima attuale in tema di Internet, un prolifico Business Angel nonché investitore in società come Facebook, Twitter, Tumblr o Uber. Il suo discorso era pieno di entusiasmo e di energia, perfetto per il giorno di apertura.

 

 

Su YouTube si possono trovare le presentazioni dell’evento e, a questo link, alcune delle diapositive da scaricare.  

Ecco, secondo il nostro parere, quali sono stati gli interventi più interessanti:

  • Oli Gardner, co-fondatore di Unbounce, ha parlato di calcoli e conversione. "The Conversion Equations". Clicca qui per visualizzare la presentazione.
  • Brian Balfour, che ha lavorato come VP Growth di HubSpot, ora gestisce un’attività di consulenza per aiutare le aziende a crescere e svilupparsi. A INBOUND 2016 ha parlato dei primi passi per far crescere il proprio business ("The First Step To Building A Growth Machine” è infatti il titolo del suo intervento). Se sei interessato a questo argomento, qui trovi le slide e il video della sua presentazione.
  • La presentazione da Mikaela Tierney, Senior Digital Marketer, è stata molto originale. Il titolo era "How to Transform Freelance Chaos into a Kickass In-House Content Team" ovvero “Come dare vita a una squadra di Content davvero formidabile a partire da una squadra di freelancer caotica” Questo è un problema che riguarda molte aziende: nella sua relazione, Mikaela, attraverso una presentazione molto divertente, ha presentato 6 passi grazie ai quali si potrà porre fine a questa sofferenza.

Previsioni per il 2017

Dharmesh Shah, uno dei fondatori di HubSpot, sostiene che nel prossimo futuro non ci si limiterà più soltanto a Google per effettuare le ricerche online: già adesso gli utenti usano Amazon per cercare un prodotto, oppure accedono direttamente a Facebook per trovare una persona specifica. Essere in grado di sfruttare al meglio questi canali è il trucco per vincere con il SEO.

Le persone si aspettano un servizio personalizzato da tutti i siti web. Proprio per questo motivo, le vendite in modalità call calling sono un ricordo del passato, così come l’invio massivo di email. Tutto ciò, però, potrà essere utile se sapremo utilizzare questi strumenti all’interno del contesto giusto e, soprattutto, nel momento giusto.

E per quanto riguarda il content marketing, quali saranno le tendenze per il 2017? Sicuramente la produzione di contenuti visivi e di video è un trend che l’anno prossimo acquisterà maggiore importanza. Si sa, “less is more”, e lasciare che le immagini parlino da sole è fondamentale per uno storytelling davvero efficace. Basti pensare al recente successo dei video realizzati con Snapchat e Instagram: i micro-contenuti stanno emergendo e prendendo sempre più piede. Il video perfetto è breve, muto e con i sottotitoli, proprio come quelli realizzati con i social, che restano in modalità “mute” sino a quando l’utente non decide di attivare la parte audio cliccando su “On”.

Growthbot, la chatbot HubSpot   

Growthbot è la grande novità tecnologica di HubSpot. Di che cosa si tratta? È una "chatbot" (o "robot chat") tramite la quale un assistente digitale aiuta gli utenti a navigare e trovare immediatamente le risposte che stanno cercando. Questo software, che funziona con Slack, Twitter e con Facebook Messenger, ti parla con naturalezza e ti permette di fargli tutte le domande che desideri: in questo modo potrai ottenere le informazioni necessarie per migliorare la tua attività di marketing e di vendita.

Secondo Dharmesh Shah, le chatbot sono molto più utili rispetto alle semplici conversazioni. In un prossimo futuro, il team di sales e quello di marketing potranno usare le chatbot per ottimizzare i loro compiti quotidiani, dalla creazione di un blog al lancio delle campagne, fino alla realizzazione di un report.

Qui puoi vedere come funziona Growthbot.

Il Freemium di HubSpot

HubSpot lancerà anche una versione Freemium che fornirà nuovi elementi essenziali per i venditori attraverso il suo CRM e strumenti di marketing e vendite. Questo modello è integrato in HubSpot e non comporterà il costo aggiuntivo agli attuali utenti. Offre tre prodotti: HubSpot CRM, HubSpot Sales e HubSpot Marketing.

Vuoi saperne di più su HubSpot INBOUND 2016? Qui trovi i podcast di tutti gli interventi!

HUGMIL

E se neanche i podcast dell’evento bastano a soddisfare la tua curiosità? In questo caso, ti aspettiamo a Milano il 15 dicembre ad HUGMIL, (18.45, ZonaK, Via Spalato 11) : approfondiremo tutte le novità più interessanti di INBOUND 2016 insieme a Marco Chieppe, Channel Consultant di HubSpot.

Insieme a lui, Anna Giampaolo e Marco Cabboi, Office Manager e Team Leader di WAM We Are Marketing, parleranno di inbound marketing applicato al settore Travel & Tourism. In attesa del 15 dicembre, ecco cosa puoi fare:

  • iscriverti all’evento tramite questa pagina;
  • utilizzare il nostro hashtag ufficiale #HUGMIL su Twitter;
  • unirti al nostro gruppo LinkedIn.

 


https://www.eventbrite.it/e/biglietti-hubspot-user-groups-milano-15-dicembre-2016-26606305175

 

Il prossimo evento


Se vuoi scoprire come lo smarketing sta rivoluzionando le tecniche di vendita, partecipa al prossimo HUGMIL.